Sei in: Skip Navigation LinksHome > News-Primopiano
ORDINANZA SGOMBERO NEVE
Indietro

N° 1/2017 REGISTRO ORDINANZE

 

ORDINANZA PER LO SGOMBERO DELLA NEVE

STAGIONE INVERNALE 2016/2017

 

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

 

PREMESSO che, durante il periodo invernale possono verificarsi precipitazioni nevose con persistenza di neve sul suolo e che si rende necessario in tali circostanze attivare tutte le misure a tutela della pubblica incolumità;

 

VISTI gli artt. 50 e 54 del D.Lgs. n° 267 del 18/08/2000 e ss. mm. ed ii.;

 

VISTA la L. n° 689 del 24/11/1981;

 

COSIDERATA la necessità di evitare pericoli al transito dei pedoni sulla pubblica via e di garantire la relativa sicurezza durante le nevicate;

 

RILEVATO che l’accumulo di neve sui marciapiedi e sui tetti può rappresentare un notevole pregiudizio alla sicurezza, costituendo per i passanti su ogni strada aperta al pubblico passaggio un pericolo costante;

 

RITENUTO opportuno adottare i relativi provvedimenti.

 

ORDINA

 

A tutti i proprietari, conduttori e/o amministratori di edifici privati prospicienti aree soggette a pubblico passaggio, durante e/o dopo la caduta della neve:

 

•     di sgomberare i marciapiedi e le banchine stradali lungo tutto il confine dei fabbricati di proprietà, tenendo sgombero uno spazio adeguato al transito pedonale;

 

•     di raccogliere la neve sul bordo del marciapiede o comunque in modo che non invada la carreggiata e non ostruisca gli scarichi e i pozzetti stradali;

 

•     di rimuovere il ghiaccio dai luoghi di passaggio pedonale o di cospargerlo con opportuno materiale antisdrucciolo (sale, segatura, sabbia ecc…);

 

•     di non gettare acqua o altri liquidi che causino formazione di ghiaccio sui marciapiedi e passaggi pedonali o comunque sulla sede stradale;

 

•     di non gettare la neve raccolta dai tetti, dai balconi e dalle terrazze sulla pubblica via, anche per evitare danni a persone e cose.

 

 

 

 

AVVERTE

 

a.       che le inadempienze saranno punite con le sanzioni amministrative previste dalle vigenti disposizioni di Legge, fatta salva ed impregiudicata ogni ulteriore azione per danni a persone e cose conseguenti alle inadempienze stesse;

 

b.      che il Comune declina ogni responsabilità per danni provocati agli automezzi dal regolare servizio di sgombero neve o dalla rimozione forzata degli autoveicoli;

 

c.       che in caso di nevicata che superi lo strato di cm. 20, i proprietari degli autoveicoli sono tenuti, quando possibile, ad allontanare i mezzi dalla sede stradale per agevolare le operazioni di rimozione della neve, ricoverandoli nei box o nelle autorimesse o nei cortili delle abitazioni, anche in deroga ai regolamenti condominiali;

 

d.      che in caso di necessità ed a seguito di copiose nevicate, verrà adottato specifico provvedimento di divieto di sosta con la rimozione forzata di veicoli, per agevolare le operazioni di sgombero della neve o lo svolgimento di eventuali lavori straordinari autorizzati dall’Amministrazione comunale.

 

DISPONE

 

·         la pubblicazione del presente Atto all’Albo Pretorio Comunale;

 

·         l’invio di copia della presente per opportuna conoscenza e norma:

 

1)      al Comando di Polizia Locale – sede - per i controlli e la vigilanza sulla corretta osservanza di quanto prescritto;

 

2)      agli Atti dell’Ufficio Tecnico – Servizio Lavori pubblici – sede.

 

Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al T.A.R. Lombardia entro 60 giorni ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla data di pubblicazione.

 

La presente ordinanza viene trasmessa al Comando del Consorzio di Polizia Locale Terre del Serio, oltre all’affissione all’Albo Pretorio del Comune.

 

L’applicazione della presente ordinanza è demandata alle forze di Polizia Locale anche in concorso con altre Forze dell’Ordine nell’ambito di normale e/o straordinario servizio di controllo del territorio e delle situazioni di civile e pubblica convivenza e comunque in caso di accertata violazione.

 

Avverso la presente ordinanza chiunque vi abbia interesse potrà proporre:

-Ricorso gerarchico al Prefetto delle Provincia di Bergamo entro trenta giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune;

-Ricorso al Tar di Brescia entro sessanta giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune;

-Ricorso Straordinario al Capo dello Stato, per soli motivi di legittimità, entro centoventi giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune.

 

Dalla residenza municipale, lì 12/01/2017

 

Il Responsabile del Servizio

Roberto Arch. Pala